www.andrearocca.it
www.andrearocca.it

Domenica 4 Luglio 2021 - VETTA DEL MONTE FOLGORITO

29 - 06 - 2021

Domenica 4 Luglio 2021

la Sezione C.A.I. “Elso Biagi” di Massa organizza un’ escursione

VETTA DEL MONTE FOLGORITO

In occasione della manifestazione “BANDIERE AL VENTO”

Domenica faremo una escursione per partecipare alla manifestazione “Bandiere al vento” organizzata su tutte le vette della Apuane alle ore 12.00 per sensibilizzare sulla distruzione in atto delle stesse.

La partenza sarà dal Pasquilio loc Termo , seguiremo il sent. 140 direzione Folgorito fino al bivio a sx che ci porterà sul crinale dove svolteremo a dx verso il Monte Fogorito per visitare le trincee sistemate dai nostri soci e proseguiremo sul crinale fino ad arrivare in vetta del Monte Folgorito prevista per le ore 12.00.

Ritorneremo verso il Termo con il sentiero 140 e poi si proseguirà con il con il sent. 33 fino alla località Campaccio per assistere al concerto di Musica sulle Apuane alle 17.30 (vedere sul sito il programma).

Finito il concerto si ritornerà sempre con il sent. 33 in loc. Termo.

Obbligatorio scarpe con suola scolpita, abbigliamento adeguato, borraccia di acqua, pranzo al sacco

Difficoltà : E

Dislivello : circa 200/250 mt.

Partenza e ritrovo : ore 9.30 dalla località Termo-Pasquilio

Tempi di percorrenza : circa 5/6 ore

Accompagnatore Nicola Cavazzuti

Tutto deve essere effettuato con il rispetto delle normative Covid 19.

Prenotazione fino a 20 persone + Accompagnatori.

PORTARE AUTOCERTIFICAZIONE e KIT DI IGIENE E PROTEZIONE PERSONALE COVID 19

È necessaria l’iscrizione in segreteria entro Venerdì 19/03/21

La sede è aperta il martedì e il venerdi dalle 18,00 alle 19,30 Via della Posta n° 8 – Canevara (Massa) - Telefono: 0585488081


Domenica 13/06/21 Escursione al Monte Sumbra

09 - 06 - 2021

Domenica 13 giugno 2021

la Sezione C.A.I. “Elso Biagi” di Massa

organizza un’ escursione al monte Sumbra

 

Partendo dalla loc Vianova di Careggine a 1109 m slm per strada bianca arriviamo alla maestà del Tribbio,dove inizia il sentiero che ci portera ad innestarci con il sent 145 in loc. i tavolini per proseguire nel bosco di faggi fino ad arrivare sul crinale dove passando a destra superando delle roccette saliremo per facile crinale erboso fino ad arrivare sulla vetta del Sumbra a 1709 mt slm dove potremo ammirare gran parte delle vette apuane e il paesaggio lunare di passo fiocca.

 

Escursione per escursionisti esperti

Obbligatorio scarpe con suola scolpita, abbigliamento adeguato, borraccia di acqua,

pranzo al sacco

Difficoltà: E E

Dislivello: circa 600 mt.

Partenza: ore 7,45 park ex cat Si raccomanda la puntualità

Tempi di percorrenza : circa 7/8 ore

 

Accompagnatori

Mario Leotta – Gian Luca Riccardi- Sauro Quadrelli- Giuseppe Spera

Tutto deve essere effettuato con il rispetto delle normative Covid 19.

 

Prenotazione fino a 20 persone + Accompagnatori.

PORTARE AUTOCERTIFICAZIONE e KIT DI IGIENE E PROTEZIONE PERSONALE COVID 19

È necessaria l’iscrizione in segreteria entro Venerdì 11/06/21

La sede è aperta il martedì e il venerdi dalle 18,00 alle 19,30

Via della Posta n° 8 – Canevara (Massa) - Telefono: 0585488081


Domenica 06/06/2021 "Manutenzione Sentieri" loc. Pasquilio

02 - 06 - 2021

Domenica 6 Giugno 2021
la Sezione C.A.I. “Elso Biagi” di Massa

Organizza manutenzione e pulizia sentieri


Scopo dell’escursione sarà la manutenzione del sentiero CAI 33 in località Campaccio e Granarola con l’eliminazione della vegetazione che invade la sede del sentiero e il rifacimento della segnaletica orizzontale.
Si invitano i soci a partecipare per dare un contributo fondamentale alla manutenzione dei sentieri di competenza della sezione.

Percorso dell'escursione:
PASQUILIO, CAMPACCIO, GRANAROLA, PASSO FOCORACCIA, MONTE FOCORACCIA, PASSO DELLA CARDELLA, PASQUILIO

Difficoltà : E
Dislivello : +/- 250
Ore di cammino : 4/5 ore
Quota massima : m 1149
Pranzo : al sacco
Mezzi : auto privata, ritrovo presso la sede alle ore 8.30
Attrezzatura obbligatoria:
gel igienizzante, mascherina, scarponi e abbigliamento adeguato alla stagione
L’escursione si svolgerà nel rispetto del protocollo della sede centrale CAI

Iscrizione obbligatoria in segreteria
Coordinatore – Sauro Quadrelli Tel. 3713688923

PORTARE AUTOCERTIFICAZIONE e KIT DI IGIENE E PROTEZIONE PERSONALE COVID 19
È necessaria l’iscrizione in segreteria entro Venerdì 4/06/21
La sede è aperta il martedì e il venerdi dalle 18,00 alle 19,30
Via della Posta n° 8 – Canevara (Massa) - Telefono: 0585488081


Domenica 30 Maggio 2021 escursione Alpe di Succiso - Monte

25 - 05 - 2021

Domenica 30 Maggio 2021

la Sezione C.A.I. “Elso Biagi” di Massa

organizza un’ escursione Alpe di Succiso - Monte Casarola

Partendo dal passo del Cerreto 1.253 mt slm , seguendo il sent 00  fino alla   Loc. Ospedalaccio dove proseguiremo con sent.671 per arrivare alle sorgenti del Secchia, saliremo poi fino al passo di Pietra Tagliata da qui seguiremo il crinale erboso fino alla vetta dell'Alpe di Succiso a 2061 mt  slm scenderemo poi verso la sella del monte Casarola da dove inizieremo la discesa con sent.675 che ci riporterà alle sorgenti del Secchia, per rientrare al passo del Cerreto. 

Escursione per escusionisti esperti ed allenati!!!!!

Obbligatorio scarpe con suola scolpita, abbigliamento invernale, borraccia di acqua, pranzo al sacco, avvicinamento al sentiero di partenza con mezzi propri

Difficoltà    :   EE

Dislivello     :        circa 800 mt.

Partenza      :        ore 6,45 difronte centro verde Giovannelli. Si raccomanda la puntualità

Tempi di percorrenza     : circa 7/8 ore

Accompagnatori:

Mario Leotta – Gino Musetti -  Elisa Cocci

Tutto deve essere effettuato con il rispetto delle normative Covid 19.

Prenotazione fino a 20 persone + Accompagnatori.

PORTARE AUTOCERTIFICAZIONE e KIT DI IGIENE E PROTEZIONE PERSONALE COVID 19

È necessaria l’iscrizione in segreteria entro Venerdì 28/05/21

     La sede è aperta il martedì e il venerdi  dalle 18,00 alle 19,30

Via della Posta n° 8 – Canevara (Massa) - Telefono: 0585488081


Manutenzione sentieri loc PASQUILIO, PASSO FOCORACCIA.

11 - 05 - 2021

CLUB ALPINO ITALIANO

SEZIONE DI MASSA “ELSO BIAGI”

La Sezione di Massa “Elso Biagi” organizza per domenica 16 MAGGIO 2021 un’escursione dal seguente itinerario PASQUILIO, CAMPACCIO, GRANAROLA, PASSO FOCORACCIA, MONTE FOCORACCIA, PASSO DELLA CARDELLA, PASQUILIO

Scopo dell’escursione sarà la manutenzione del sentiero CAI 33 in località Campaccio e Granarola con l’eliminazione della vegetazione che invade la sede del sentiero e il rifacimento della segnaletica orizzontale. Si invitano i soci a partecipare per dare un contributo fondamentale alla manutenzione dei sentieri di competenza della sezione.

Difficoltà: E

Dislivello: +/- 250

Ore di cammino: .

Quota massima: m 1149 .

Pranzo: al sacco .

Mezzi: auto privata . .

Attrezzatura obbligatoria: gel igienizzante, mascherina, scarponi e abbigliamento adeguato alla stagione.

Iscrizione obbligatoria in segreteria (martedì e venerdì dalle 18,00 alle 19,30)

Accompagnatori: Lazzini Giuseppe, Manfredi Fabio, Quadrelli Sauro, Riccardi Gianluca

L’escursione si svolgerà nel rispetto del protocollo della sede centrale CAI che i partecipanti sono tenuti a visionare scaricando il seguente documento: https://www.cai.it/wp-content/uploads/2020/06/PROTOCOLLO-per-Partecipanti.pdf La sezione si riserva la possibilità di annullare o modificare l’escursione in base alla situazione sanitaria e meteorologica

SEDE: VIA DELLA POSTA 8 LOC. CANEVARA, 54100 MASSA Tel. e fax 0585488081 e-mail massa@cai.it sito internet WWW.CAIMASSA.COM 


Domenica 09/05/2021 "Anello della Brugiana"

07 - 05 - 2021

Club Alpino Italiano

Sezione di Massa

 

Domenica prossima 09/05/2021 la sezione di Massa organizza l'Escursione "Anello della Brugiana".

 

 

Bergiola Maggiore - Bergiola Foscalina: sent 152

Bergiola Foscalina - Cresta Rocchetta - Vetta Brugiana: sent 151

Vetta Brugiana - Centro Trekking - Bergiola Maggiore: Sent 152/Strada sterrata Brugiana.

 

Difficoltà: E

Dislivello: +/- 600 m

Ore di cammino: 5/6

Quota max: m 974

Pranzo: sacco

Mezzi: auto privata

 

Iscrizioni in segreteria il martedì e il venerdì dalle 18,00 alle 19,30 - tel 0585 488081

 

Accompagnatori: Lazzini Giuseppe, Manfredi Fabio, Quadrelli Sauro, Riccardi Gianluca.

 

Sabato 1° Maggio 2021 Gita al Monte Piglione

26 - 04 - 2021

Sabato 1 maggio  2021

la Sezione C.A.I. “Elso Biagi” di Massa

organizza un’ escursione al MONTE PIGLIONE

In attesa che il Rifugio Nello Conti sia completamente ristrutturato, recuperiamo la gita al Monte Piglione, nelle Apuane meridionali Gita molto panoramica, tra le prime fioriture apuane

Partenza : ore 8.30 dalla località Casoli m.500, dopo le baracche in lamiera sulla destra, passato il paese di Casoli, il parcheggio è lungo la strada, all’imbocco della via che scende  e porta al cimitero del paese.

Percorriamo il sentiero n. 112, per un breve tratto coincidente con il sentiero 2, si raggiunge Focetta San Vincenzo, poi percorriamo parte del sentiero n. 101, per svoltare a destra e giungere attraverso il sentiero della costa del monte, la vetta erbosa a m. 1231. Ritorniamo dal sentiero 103, passando da Foce del Termine o del Crocione, rientrando dal sentiero 2,  fino al punto di partenza

Escursione che non presenta difficoltà, ma occorre un buon allenamento.

Obbligatorio scarpe con suola scolpita, abbigliamento a cipolla , borraccia di acqua, almeno 1 litro , pranzo al sacco

Riserviamo di effettuare il giro al contrario

Difficoltà   :   E

Dislivello    :      circa 600 mt.

Tempi di percorrenza   : circa 5 ore, escluso le soste

 

Accompagnatori

Gino Musetti, Pina Bigini, Daniele Lazzoni, Elisa Cocci, Leotta Mario

Tutto deve essere effettuato con il rispetto delle normative Covid 19

Prenotazione fino a 20 persone + Accompagnatori.

PORTARE AUTOCERTIFICAZIONE e KIT DI IGIENE E PROTEZIONE PERSONALE COVID 19

È necessaria l’iscrizione in segreteria entro Venerdì

     La sede è aperta il martedì e il venerdi  dalle 18,00 alle 19,30

Via della Posta n° 8 – Canevara (Massa) - Telefono: 0585488081


Domenica 25 Aprile 2021 escursione AL PICCO DI NAVOLA

24 - 04 - 2021

ESCURSIONE ANNULLATA CAUSA INCENDIO

Domenica 25 Aprile 2021

la Sezione C.A.I. “Elso Biagi” di Massa

organizza un’ escursione

AL PICCO DI NAVOLA

Domenica mattina partiremo dalla loc. Mozziconi dove inizia il sentiero 37 dopo circa 10 minuti di strada abbandoneremo il sentiero CAI 37 per spostarci sulla dx del canale  Regolo per proseguire su traccia di sentiero che  sale ripido fino alla loc, Focarelli ,poi seguendo il crinale roccioso sulla nostra sx saliremo per sentiero ripido ed esposto dove necessita buona dimestichezza con  la roccia apuana per poi raggiungere il picco di Navola dove ci fermeremo per la pausa pranzo .

Proseguiremo poi lungo il sentiero che costeggia dal basso il monte Rasori  per rientrare sul sentiero CAI n°37 da dove  scenderemo poi costeggiando il canale dove potremo vedere vecchie vie di lizza e resti di vecchi macchinari

Escursione per escursionisti esperti ed allenati!!!!!

Obbligatorio scarpe con suola scolpita, abbigliamento invernale, borraccia di acqua, pranzo al sacco

Difficoltà    :   E E

Dislivello     :  circa 900 mt.

Partenza     :   ore 8.30 dal park ex cat

Tempi di percorrenza : circa 5/6 ore

 

Accompagnatori

Mario Leotta – Gino Musetti - Pina Bigini - Elisa Cocci

Tutto deve essere effettuato con il rispetto delle normative Covid 19.

Prenotazione fino a 20 persone + Accompagnatori.

PORTARE AUTOCERTIFICAZIONE e KIT DI IGIENE E PROTEZIONE PERSONALE COVID 19

 

È necessaria l’iscrizione in segreteria entro Venerdì 23/04/21

      La sede è aperta il martedì e il venerdi  dalle 18,00 alle 19,30

Via della Posta n° 8 – Canevara (Massa) - Telefono: 0585488081

 

Possibilità di prenotazione anche telefonando a Mario 3345746259


Domenica 18 Aprile 2021 Escursione Trincee del Folgorito

14 - 04 - 2021

Domenica 18 Aprile 2021

la Sezione C.A.I. “Elso Biagi” di Massa

organizza un’ escursione

SULLE TRINCEE DEL MONTE FOLGORITO

Domenica faremo una visita alle trincee restaurate dal nostro Gruppo Sentieristica con partenza dal Pasquilio loc Termo.

Seguiremo il sent. 150 direzione Folgorito fino al bivio a sx che ci porterà sul crinale dove svolteremo a dx verso il Monte Carchio per visitare le trincee sistemate dai nostri soci e proseguiremo su sentiero scalinato verso il Carchio.

Seguendo il crinale passeremo dalla Foce della Cardella per arrivare al monte Focoraccia per poi rientrare con il sent 33.

Obbligatorio scarpe con suola scolpita, abbigliamento invernale, borraccia di acqua, pranzo al sacco

Difficoltà: E

Dislivello: circa 200 mt.

Partenza: ore 9.00 dalla località Termo-Pasquilio

Tempi di percorrenza: circa 5/6 ore

Accompagnatori

Mario Leotta – Gianluca Riccardi – Sauro Quadrelli

Tutto deve essere effettuato con il rispetto delle normative Covid 19.

Prenotazione fino a 20 persone + Accompagnatori.

PORTARE AUTOCERTIFICAZIONE e KIT DI IGIENE E PROTEZIONE PERSONALE COVID 19

È necessaria l’iscrizione in segreteria entro Venerdì 19/03/21

La sede è aperta il martedì e il venerdi dalle 18,00 alle 19,30

Via della Posta n° 8 – Canevara (Massa) - Telefono: 0585488081

Possibilità di prenotazione anche telefonando a Mario 3345746259


Escursione del 21/03/2021 - Vergheto-Cima d'Uomo-Tamburone

17 - 03 - 2021

Domenica 21 Marzo 2021

la Sezione C.A.I. “Elso Biagi” di Massa

organizza un’ escursione

VERGHETO – CIMA D’UOMO – MONTE TAMBURONE

 

Partenza escursione dalla loc. Vergheto (Forno) dove lasceremo le auto per salire per strada sterrata fino al pianoro del Vergheto. Da li con sent.169 arriveremo sul monte Tamburone per proseguire verso Cima Gioia per vedere il murales di KOBRA e distruzione delle Alpi Apuane, poi scenderemo verso il paese di Colonnata  dove faremo una piccola sosta  per poi risalire con sentiero 195 sulla Cima D'uomo dove ci fermeremo per la pausa pranzo al sacco  e potremo ammirare parte delle cime apuane per poi proseguire verso le case del Vergheto e rientrare alle auto.

Obbligatorio scarpe con suola scolpita, abbigliamento invernale, borraccia di acqua

 

Difficoltà    :   EE (escursionisti esperti ed allenati)

Dislivello    :  circa 700 mt.

Partenza    :  8.30 dalla località Vergheto – rientro per le 15.30/16.30

 

Accompagnatori

Mario Leotta – Gianluca Riccardi – Elisa Cocci

Tutto deve essere effettuato con il rispetto delle normative Covid 19.

Prenotazione fino a 20 persone + Accompagnatori.

PORTARE AUTOCERTIFICAZIONE e KIT DI IGIENE E PROTEZIONE PERSONALE COVID19

È necessaria l’iscrizione in segreteria entro Venerdì 19/03/21

     La sede è aperta il martedì e il venerdi  dalle 18,00 alle 19,30

Via della Posta n° 8 – Canevara (Massa) - Telefono: 0585488081

 

Possibilità di prenotazione anche telefonando a Mario 3345746259


Escursione del 14/03/2021 - Anello della Brugiana

10 - 03 - 2021

Si informa che Domenica 14/03/2021 non potendo andare fuori comune a causa delle restrizioni Covid, la prevista escursione alle Cinque Terre è sostituita dall'escursione in Brugiana, descritta nella locandina allegata.

 

 

 

 La Sezione di Massa “Elso Biagi” organizza per
 domenica 14 MARZO 2021
un'escursione dal seguente itinerario
 ANELLO DELLA BRUGIANA


Dalle ultime case di Bergiola Maggiore si imbocca la pista sterrata (segnavia 152) che porta fino a Bergiola Foscalina da dove si segue la strada sterrata per la cava Combratta (segnavia 151). Superata la cava si continua fino a raggiungere la cresta in località Rocchetta.

Seguendo la linea del crinale si arriva in vetta (quota 982m). Dalla vetta, dove ritroviamo il segnavia 152, si scende alla strada sterrata che percorre il versante marino della Brugiana per seguirla fino al primo tornante da dove si imbocca il sentiero che lungo la cresta sud-ovest porta al sacrario partigiano. Dal sacrario si raggiunge il Centro Trekking Brugiana da dove si ritorna rapidamente al punto di partenza.


. Difficoltà: E
. Dislivello: +/- 600
. Ore di cammino: 5/6
. Quota massima: m 974
. Pranzo: al sacco
. Mezzi: auto privata

Attrezzatura obbligatoria:
mascherina, gel igienizzante, scarponi e abbigliamento adeguato alla stagione

Iscrizione obbligatoria in segreteria (martedì e venerdì dalle 18,00 alle 19,30)
Accompagnatori: Lazzini Giuseppe, Leotta Mario, Manfredi Fabio, Quadrelli Sauro, Riccardi Gianluca
L'escursione si svolgerà nel rispetto delle protocollo della sede centrale CAI che i partecipanti sono tenuti a visionare scaricando il seguente documento:
https://www.cai.it/wp-content/uploads/2020/06/PROTOCOLLO-per-Partecipanti.pdf
In presenza di un numero di partecipanti superiore a 20 verranno organizzati due gruppi che percorreranno l'anello in direzioni opposte. La sezione si riserva la possibilità di annullare o modificare l'escursione in base alla situazione sanitaria e meteorologica

SEDE: VIA DELLA POSTA 8 LOC. CANEVARA, 54100 MASSA
Tel. e fax 0585488081 e-mail massa@cai.it sito internet WWW.CAIMASSA.COM


Domenica 07/03/2021 Gita al monte Castagnolo da Casania

02 - 03 - 2021

Domenica 7 Marzo 2021 la Sezione C.A.I. “Elso Biagi” di Massa organizza un’ escursione adatta a Escursionisti CASANIA – MONTE CASTAGNOLO - RESCETO Carissimi escursionisti, il divieto di uscire dalla regione e le condizioni della neve non più adatta all'uso di ciaspole, ci hanno indotto a cambiare la escursione di domenica 7 marzo. Andremo sul monte Castagnolo per la prima fioritura di primavera. Partenza dal paese di Casania, proseguiamo nel sentiero 154 , osserviamo la cava dell'onice e proseguiamo a Pian dei Santi, imbocchiamo una traccia a destra che ci porta all'innesto con il sentiero 161 e raggiungiamo il Monte Castagnolo, ampio balcone sulle Apuane ed il mare con veduta a 360°. Qui faremo la sosta pranzo. Rientro a Resceto dal sentiero 161 dove avremo alcune auto che riportano i conducenti a Casania a ritirare i mezzi. Pranzo al sacco , ricordatevi borraccia di acqua. Difficoltà : E Dislivello : circa 500 mt. Partenza : 8.00 dalla località Casania – rientro per le 15.00/16.00 Accompagnatori Pina Bigini – Gino Musetti – Elisa Cocci – Daniele Lazzoni Tutto deve essere effettuato con il rispetto delle normative Covid 19. Prenotazione fino a 20 persone + Accompagnatori. PORTARE AUTOCERTIFICAZIONE È necessaria l’iscrizione in segreteria entro Venerdì 5/03/21 La sede è aperta il martedì e il venerdi dalle 18,00 alle 19,30 Via della Posta n° 8 – Canevara (Massa) - Telefono: 0585488081


Chiusura Rifugio Nello Conti

05 - 11 - 2020

Comunichiamo a tutti gli escursionisti che il nostro Rifugio Nello Conti in Località Campaniletti – Monte Tambura rimarrà chiuso dal 7 novembre 2020 fino a data da stabilire poiché , dopo la parentesi estiva, riprendono i lavori di manutenzione straordinaria per renderlo ancora più accogliente.

Rimarrà aperto il Bivacco per le emergenze.

Ringraziamo la nuova gestione per come ha saputo gestire il Rifugio durante la pandemia dovuta al Covid 19 e tutti gli escursionisti che sono venuti a trovarci.

A rivederci presto in Tambura 


CHIUSURA SENTIERO 168

29 - 06 - 2020

avviso
 

TEMPORANEA CHIUSURA SENTIERO N. 168 CANAL FONDONE - FOCE RASORI

 

EMERGENZA ALIMENTARE CORONA VIRUS

16 - 04 - 2020

Club Alpino Italiano

Sezione di Massa

“Elso Biagi”

 

 

Iniziativa Sez.CAI Massa "Elso Biagi"


"Emergenza Alimentare COVID-19"


Come già comunicato, la Sezione CAI di Massa ha concordato con l'ufficio della Caritas Diocesana di Massa Carrara e Pontremoli, le seguenti modalità di raccolta donazioni.

 È stato aperto un Conto Corrente Bancario ,dedicato allo scopo, c/o la filiale di Via Dorsale della banca B.P.M.,ex Cassa Risparmio di  Lucca.

Pertanto i Soci che vorranno contribuire potranno effettuare il versamento direttamente sul Conto Corrente Bancario con

IBAN: IT 88V05034 13653 000 000 222 222

con la causale  "emergenza alimentare Covid-19,CAI Massa". 
 

La Sezione provvederà poi,ad effettuare un unico versamento alla Caritas, del quale verrà dato conto nella prossima assemblea.


Ringraziando anticipatamente i soci che vorranno aderire.

 Auguri a tutti di Buona Pasqua e 1 Maggio.

 
Per il Consiglio Direttivo

 Il presidente  Sauro Quadrelli 


MONTE PIGLIONE 1 MARZO 2020

26 - 02 - 2020

 

1 Marzo - MONTE PIGLIONE

Il monte Piglione è un rilievo di erti prati con rocce affioranti, culminante con una cresta orientata da Nord-ovest a sud-est sulla quale si riconoscono le tre quote 1233,1190, 1188 m. E’ la montagna posta più ad oriente delle Alpi Apuane e la più alta della dorsale divisoria che si distacca poco a sud della foce del Crocione , in direzione est a dividere le valli della Turrite Cava e del Rio Pedonia, mentre a nord si affaccia sulla valle del Rio delle Campore 

Dal paese di Casoli    si sale dal sentiero n.112 che lasceremo alla nostra destra dove si trova la marginetta per imboccare il sentiero n. 2 e raggiungere la foce del Crocione  a quota 974. Proseguiamo sul sentiero n.103 fino a che lasciando il versante nord saliremo per un a traccia ben evidente che taglia in diagonale e costeggia  tutto il versante sud ovest del monte Piglione, su tratto erboso, fino alla quota 1190 per giungere alla vetta del Monte Piglione quota m 1233 m. Il ritorno seguirà lo stesso sentiero dell’andata con deviazione a Grotta all’onda, o, tempo permettendo,  si rientrerà dall’Alta via del Parco delle Apuane giungendo a Casoli dalla Focetta di San Vincenzo   

 Tempo percorrenza : 6/7 ore circa  Livello di difficoltà : E

 Dislivello : 800 metri circa

Accompagnatori: Bigini Pina, Lazzoni Daniele, Musetti Gino, Alberti Francesco, Mario Leotta, Elisa Cocci

Partenza ore 7,30 piazza delle Corriere Massa pranzo al sacco, mezzi propri, rientro previsto ore 17/18

 

CIASPOLATA 23 FEBBRAIO 2020

15 - 02 - 2020

CIASPOLATA RIFUGIO SARZANA 23 FEBBRAIO 2020

 

Ciaspolata se c'è neve o trekking senza neve 

Si parte dalla diga del  Lagastrello , precisamente   dal ponte sul torrente Enza (sinistra orografica), imboccando sentiero che  costeggia per un breve tratto la rete metallica che delimita il grande invaso artificiale utilizzato dalla centrale idroelettrica di Selvanizza (PR).

Giunti ad una stele in arenaria datata 1863 e con un bassorilievo in marmo raffigurante la Madonna, si devia a sinistra per il sentiero CAI n. 659. Il sentiero attraversa  boschi di faggio , radure , pozze a brugo e ranuncoli e, oltrepassato il rio Garzoli, giunge rapidamente ad una radura circondata da ginepri nani con una bella vista sulla valle dell'Enza (località Quattro Fagge).

Un tratto in salita, sempre tra faggete e carbonaie, poi il sentiero prosegue  in falsopiano (in caso di forte innevamento o ghiaccio è necessaria però un po' di attenzione); da qui si domina il Lago Gora, ubicato in una conca di origine glaciale chiusa da una ben evidenziata soglia morenica, e si giunge in breve ad una radura dove, accanto al lago di monte Acuto, sorge il Rifugio "Città di Sarzana" (1580 mt).

Dislivello: 450 mt circa- tempo di percorrenza: 2h   circa

Rientro percorrendo il medesimo sentiero se il territorio è innevato , ALTRIMENTI  

si sale dal rifugio città di Sarzana alla sella del monte ACuto e si rientra dal sentiero che attraversa il versante opposto sentiero CAi 659 A dislivello 570 m. ore di cammino 2,30

partenza ore 7,00 Massa ,piazza corriere, mezzi propri pranzo al sacco, AVVERTENZE: in caso di neve  è opportuno sempre avere due paia di guanti, adeguata copertura testa e bocca ,occhiali da sole ,  ghette , giacca antivento.


USCITA 12.01.2020 MONTE BRUGIANA

10 - 01 - 2020

Domenica 12 gennaio 2020

la Sezione di Massa

organizza con partenza alle ore 8,00 da Largo Matteotti

 

GITA IN BRUGIANA

 

Partenza dall’inizio della strada sterrata per Bergiola Foscalina, che si raggiunge superando con facilità un dislivello di 100 mt circa.

Su tracce di sentiero sopra l’abitato, prive di segnavia CAI, si raggiunge la strada di arroccamento della cava Conbratta (segnavia 151) che conduce verso la Rocchetta, poi seguendo il crinale si raggiunge quota mt 974, una delle due cime del Monte Brugiana.

Da qui si raggiunge sempre sul sentiero 151 la vetta con la croce, dalla quale si può apprezzare uno straordinario panorama sulle Apuane e sul Mare, nonché sui bacini marmiferi di Carrara, il tutto per comprendere meglio le ragioni della necessaria difesa delle Apuane.

Dalla “Croce” dopo una pausa, seguendo il sentiero 152 sul versante mare si raggiunge la strada sterrata, percorsa la quale per un breve tratto si prosegue sul crinale sino al “Sacrario-Monumento ai caduti della Resistenza”. Da qui sempre sul bosco di castagne si arriva al Centro Trekking per una meritata sosta e un buon caffè. Poi si riprendono le tracce antiche e i sentieri che ci riportano al punto di partenza, strada sterrata per Bergiola Foscalina.

 

Partenza ore 8,00 da Largo Matteotti

Trasferimento con mezzi propri.

Pranzo al sacco

 

 

Difficoltà: E, per breve tratto EE (adatto ad escursionisti ben allenati)

Dislivello: circa 600 mt

Percorrenza: 5/6 ore

 

 

Accompagnatori: Sauro Quadrelli, Mirko Barsanti, Mario Leotta, Eisa Cocci

 

È necessaria l’iscrizione in segreteria entro il venerdì 10/01/20 o telefonando all’accompagnatore Sauro Quadrelli (3483416987)


MANIFESTAZIONE "AmiAmo le ApuAne", 4 GENNAIO 2020 ORE 16.00

18 - 12 - 2019

MANIFESTAZIONE "AmiAmo le ApuAne"

Sabato 4 Gennaio 2020, ore 16.00 Massa

La Commissione Tutela Ambiente Montano della sezione di Massa ha organizzato una manifestazione per il 4 Gennaio 2020 a Massa alle ore 16,00 per dire Basta alla distruzione delle Apuane. Anche il Bivacco Aronte che la nostra sezione gestisce e che è di proprietà del CAI di Genova è sotto attacco così come lo è la zona di protezione speciale in cui il Bivacco è inserito. Sarà una manifestazione di tutti coloro che credono nel futuro del nostro ambiente e nel futuro delle nostre generazioni.

Qua l'evento per aderire


LEVANTO - FRAMURA 29 SETTEMBRE 2019

18 - 09 - 2019

La Sezione di Massa “Elso Biagi”

organizza per domenica 29 settembre 2019

un’escursione dal seguente itinerario

LEVANTO, SALTO DELLA LEPRE, FRAMURA, BONASSOLA, LEVANTO

Spettacolare escursione che ci porterà da Levanto al piccolo borgo di Framura da dove, utilizzando le vecchie gallerie ferroviarie, si tornerà al punto di partenza passando dalla baia di Bonassola. Si tratta di un percorso semplice ma affascinante, attraverso bellissimi promontori, tra cui il famoso Salto della Lepre, reso ancor più suggestivo dalle ultime fioriture autunnali dai mille colori che contrastano con il blu intenso e cristallino del mare. Difficoltà: E Dislivello: + 415, -415 Ore di cammino: 5-5,30 Pranzo al sacco Punto di ritrovo: Piazza Matteotti (Piazza delle corriere) Ritrovo ore 7,45 Partenza ore 8,00 con mezzi propri Accompagnatori: Gianluca Riccardi (ASE) Direttore di gita: Leotta Mario 


ANNULAMENTO - ANTICIPO SENTIERO MENO MILLE

07 - 09 - 2019

A causa del maltempo l'escursione di domani 8 settembre è rinviata a Domenica 15 settembre 2019.
 
Vi avvisiamo che la gita SENTIERO MENO MILLE prevista in calendario per il giorno 6 ottobre si svolgerò il giorno 29 settembre 2019, seguiranno indicazioni..
 
Buona domenica a tutti.

PANIA SECCA 8 SETTEMBRE 2019

01 - 09 - 2019

Partenza da Piglionico m. 1.140 dove procediamo lungo uno sterrato fino alla cappella votiva che ricorda un gruppo di partigiani “Gruppo Valanga”. All’innesto di varie vie, ci incanaliamo nel sent. n.7 che inizialmente corre in uno stradello panoramico su Pania della Croce, Pizzo delle Saette,  Omo Morto, Freddone, Rovaio, Sumbra e Fiocca per diventare sentiero stretto in salita sempre nel bosco di faggio. Dopo aver percorso superato roccette e alcuni tornanti, il sentiero esce dal bosco e sale aperto scavato nel terreno erboso fino a raggiungere il Rifugio Rossi m. 1.600 circa. Il percorso prosegue in leggera salita fino al bivio con la Foce del Puntone m. 1.610 come deviamo a sinistra e proseguendo in sempre in cresta attraversando la sagoma dell’Omo Morto m. 1.680 per poi proseguire tra rocce solide fino alla vetta della Pania Secca m. 1710.

Dopo una sosta con sguardo al panorama mozzafiato, si scende per lo stesso percorso fino alla Foce del Puntone, dove scendiamo lungo la Borra Canala lungo il sentiero n. 139 che corre tra grossi rocce e salti. La discesa è ripida fino a raggiungere il bivio con il sent. n. 127 che prendiamo svoltando a destra sul versante nord della parete rocciosa. Il sentiero ondulato e strapiombante, corre sopra la vallata della Garfagnana e del lago di Isola Santa ci porta lentamente a Piglionico.

Piglionico m. 1.140 – Rifugio Rossi m.1.600 – Foce del Puntone m. 1.610 - Pania Secca m. 1.710 – bivio sent. n.127 m. 1.050

Tempo percorrenza  7/8 ore circa – Pranzo al sacco – ritrovo ore 07,00 parcheggio ex CAT – traferimento con mezzi propri.

Livello di difficoltà EE

Dislivello + 650 metri circa

Dislivello – 750 circa

Accompagnatori: Bigini Pina, Lazzoni Daniele, Musetti Gino, Alberti Francesco

Iscrizione obbligatoria in segreteria

CLUB ALPINO ITALIANO – SEZIONE DI MASSA

Via della posta 8,  54100 Massa – Tel.Fax 0585488081 - E-Mail : massa@cai.it

Orario di apertura: MARTEDI’ e VENERDI’ dalle ore 18,30 alle ore 19,30


MONTE CUSNA 9 GIUGNO 2019

03 - 06 - 2019

9 giugno MONTE CUSNA – MT. 2121

 

Lunga, ma non difficile escursione sul Monte Cusna maggiore cima dell’Appennino Reggiano e la seconda vetta dell’Appennino settentrionale. L’Alpe del Cusna è descritta in molti libri come  “L’Uomo Addormentato”  per la sua forma allungata, da cui si stacca decisamente la vetta, facendo assomigliare il crinale ad un profilo umano. Sulla vetta si possono ammirare, se il cielo è limpido, le Alpi Apuane, la costa del Mar Tirreno e la Corsica. I versanti sotto la cima sono ricchi di brughiere di mirtilli, conche glaciali e tane di marmotte. Lungo il percorso è probabile incontrare animali ungulati selvatici come il cervo europeo, caprioli e cinghiali; si possono inoltre incontrare le marmotte e forse anche il lupo appenninico. In vetta è presente la grande croce metallica che svetta impetuosa.

Dal Passo delle Forbici m. 1500 raggiungibile in auto lungo uno sterrato che attraversa il bosco di faggio, si inizia a salire lungo il sent. 00 (oggi sentiero Europeo 1) fino alla Bocca di Massa m. 1650 dove il bosco di faggio inizia a diradarsi. Al bivio svoltiamo a destra e ci incamminiamo lungo il sent. n.633 che lentamente sale senza alcuna difficoltà su brughiere di mirtilli fino a raggiungere il Rifugio Battisti m. 1761.

Dopo una piccola sosta e la possibilità che parte del gruppo possa fermarsi e attendere la comitiva che prosegue per la vetta con la possibilità di fare facili spostamenti lungo i molti sentieri presenti, l’escursione prosegue in salita lungo il sent .n.615 e successivamente deviamo a sinistra per il sent. n. 607 che corre in cresta tra paleo, rocce mirtilli fino al Sasso del Morto m. 2080 per poi salire su crinale di rocce fino alla vetta del Monte Cusna m. 2121. Dopo la giusta sosta, si scende verso ovest dal sentiero n.627 che porta al Lago del Cusna (oggi privo di acqua) m. 1800, alla palina, deviamo a destra nel sent. n.623 e percorriamo il Sentiero delle Veline, percorso di mezza costa sopra il torrente Ozola caratterizzato da grande macchie di giallo di ginestre, fino a raggiungere nuovamente il Rif. Battisti. Da ora il percorso riprende nelle stesse orme fatte la mattina fino a raggiungere  il Passo delle Forbici.

 

Passo delle Forbici m.1500 – Bocca di Massa m. 1650 – Rifigio Battisti m. 1761 – Sasso del Morto m. 2080 – Monte Cusna m. 2121 – Lago del Cusna m. 1800 – Rifugio Battisti – Bocca di Massa – Passo delle Forbici

 

Tempo percorrenza  8 / 9 ore circa

Livello di difficoltà  EE

Dislivello  950 metri circa

 

Accompagnatori: Bigini Pina, Lazzoni Daniele, Musetti Gino, Alberti Francesco, Luca Mazzei, Mirko Barsanti


CHIUSURA RIFUGIO NELLO CONTI 18 MAGGIO 2019

11 - 05 - 2019

L'immagine può contenere: 2 persone, tra cui Michele Ravenna, occhiali e barbaComunichiamo a tutti gli escursionisti che il Rifugio Nello Conti in Tambura rimarrà chiuso il 18 Maggio 2019 in quanto i nostri bellissimi rifugisti Giulia Giannetti e Michele Ravenna si sposano. Rimarrà aperto il bivacco e la fontana di fianco al Rifugio.


Escursione del 25 aprile 2019

22 - 04 - 2019


PRESENTAZIONE CORSO ESCURSIONISMO 8-3-19 PRESSO SEDE

07 - 03 - 2019

 

 

 

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione “Elso Biagi” di Massa

 

 

CORSO DI ESCURSIONISMO 2019

 

Anche quest’ anno verrà organizzato dalla commissione Escursionismo della nostra sezione CAI “Elso Biagi” il corso base di escursionismo per chi, appassionato di montagna, voglia conoscere l’ambiente delle Alpi Apuane in tutte le sue numerose sfaccettature, dagli aspetti floristici e faunistici, agli aspetti più tecnici, come l’alimentazione e l’orientamento. 

Modalità di partecipazione

Con riferimento al regolamento-Circolare Operativa dei corsi di escursionismo della Commissione Centrale per l’Escursionismo, riportiamo alcune regole per l’iscrizione.

Il corso di escursionismo è classificato come segue:

a) CORSO BASE: corso di avviamento all’escursionismo con ambiti di tipo Turistico (T) ed Escursionistico (E).

Gli allievi dei corsi saranno coperti, a cura della Direzione del corso, tramite la Sezione, da polizza di assicurazione infortuni per tutte le uscite previste dal programma. La spesa di tale assicurazione sarà compresa nella quota d’iscrizione al corso.

Ogni allievo, per poter partecipare ai corsi, dovrà produrre un certificato medico attuale di idoneità alla pratica sportiva non agonistica.

Sono ammessi allievi d’ambo i sessi di età superiore agli anni 16; per i minorenni è necessaria l’autorizzazione scritta di entrambi i genitori. Per poter accedere ai Corsi è necessario essere SOCI del CAI (ci si può eventualmente associare al momento dell'iscrizione).

Le iscrizioni possono essere accettate presso la segreteria di via Della Posta - Canevara secondo le seguenti modalità e comunque a discrezione della Direzione del Corso.

 

Da presentare all’iscrizione al corso

 

  • Nome e Cognome, recapiti telefonici e di posta elettronica

 

  • Versamento della quota di partecipazione al Corso di Escursionismo di €. 120,00

 

  • Certificato medico attestante l’idoneità alla pratica sportiva non agonistica

 

  • Tessera Socio CAI

 

 La quota di partecipazione dà diritto a:

  • partecipazione alle lezioni in sede CAI e alle uscite pratiche
  • assicurazione contro gli infortuni durante le lezioni e le uscite pratiche
  • uso del materiale della Commissione Escursionismo, per tutta la durata delle lezioni
  • dispense e documentazione

 

DIRETTORE DEL CORSO

Titolo

Cognome

Nome

AE

BIGINI

PINA

 

ACCOMPAGNATORI DI ESCURSIONISMO

 

Titolo

Cognome

Nome

 

 

 

1

AE

BIGINI

PINA

 

 

 

2

AE

LAZZONI

DANIELE

 

 

 

3

AE

MANFREDI

FABIO

 

 

 

4

AE

QUADRELLI

SAURO

 

 

 

5

AE

MUSETTI

GINO

 

 

 

6

AE

LAZZINI

GIUSEPPE

 

 

 

ALTRI TITOLATI E SEZIONALI CAI

1

ASEC

RICCARDI

GIANLUCA

 

 

 

2

AAG

DAMIANI

GUSTAVO

 

 

 

                   
 

 

 

PROGRAMMA DEL CORSO: LEZIONI TEORICHE

N.

Data - orario

Luogo

Argomento/i della lezione

1

19/03/2019

20.45/22.30

Sede CAI MASSA

Ambiente Montano – Cultura andare in montagna

2

26/03/2019

20.45/22.30

Sede CAI MASSA

Meteorologia – Gestione rischio

3

28/03/2019

20.45/22.30

Sede CAI MASSA

Alimentazione – Preparazione fisica – Movimenti equip.

4

04/04/2019

20.45/22.30

Sede CAI MASSA

Cartografia - Orientamento

5

09/04/2019

20.45/22.30

Sede CAI MASSA

Elementi di primo soccorso

6

11/04/2019

20.45/22.30

Sede CAI MASSA

Sentieristica – Flora e fauna

7

07/05/2019

20.45/22.30

Sede CAI MASSA

Struttura CAI – Discipline presenti nel CAI

 

 

PROGRAMMA DEL CORSO: USCITE IN AMBIENTE

N.

Data - orario

Luogo

Argomenti della lezione

1

31/03/2019

7.30/15.00

MONTE SAGRO

Abbigliamento e utilizzo materiali

2

14/04/2019

7.30/15.00

MONTE ALTISSIMO

Osservazione meteo – Gestione emergenze

3

28/04/2019

7.30/17.00

PANIA DELLA CROCE

Orientamento

4

05/05/2019

7.30/18.00

MONTE CROCE

Flora e fauna – Lettura paesaggio

5

25/05/2019

26/05/2019

ARNI-ARNETOLA

RIFUGIO CONTI

TAMBURA RESCETO

Uscita di fine corso

 

FERRATA DEL PROCINTO DEL 3 MARZO 2019

28 - 02 - 2019

La Sezione di Massa

organizza per domenica 3 marzo 2019 

con partenza alle ore 8,00 da Largo Matteotti

-FERRATA PROCINTO

 

LA FERRATA COSIDETTA DEL PROCINTO HA NOME FERRATA ARISTIDE BRUNI, è ‘ LA PRIMA COSTRUITA IN ITALIA NEL LONTANO 1848 E PRENDE NOME DALL’INGEGNERE MILANESE AMANTE DELLE APUANE E CON AFFARI IN LUCCHESIA, CHE IDEO’ IL PERCORSO.

LASCEREMO L’AUTO A STAZZEMA ALL’IMBOCO DEL SENTIERO N.5 E PERCORREREMO LA VIA PER IL RIFUGIO Forte dei Marmi, in prossimità del quale svolteremo a sinistra per raggiungere il pianoro antistante la scaletta metallica che dà accesso alla via ferrata e dove calzeremo il nostro kit.

La salita avviene tra cenge e strapiombi dove si vivono sensazioni e si godono panorami unici e particolari.

La salita, attesa la circostanza che siamo un gruppo, durerà all’incirca due ore /due ore e trenta e un’ora e trenta è il tempo previsto per la discesa.

Per la partecipazione è richiesta sicurezza in ambiente esposto,  e buone condizioni fisiche , attrezzatura omologata e non scaduta (casco,imbrago kit da ferrata ,guanti). Riguardo la attrezzatura la sezione è in grado di fornire materiale nuovo appena acquistato, a noleggio , escluso i guantini;se utilizzerete Vs materiale, è necessario che partecipiate in sede cai Massa, alla riunione di venerdi 1 marzo 2019 ore 18,15 per controllo della Vs attrezzatura; tenente conto che in media imbrago casco e kit da ferrata durano cinque anni ed  anche meno se sono sati sottoposti ad un uso frequente  (una volta al mese), se sono stati usati una volta alla settimana sarebbe opportuno sostituirli annualmente  , se hanno sostenuto cadute è necessario provvedere alla loro sostituzione .

Al termine della  ferrata, potremo consumare un pasto in convivialità al rifugio Forte dei Marmi dove arriveremo all’incirca alle 13,30

Ritrovo domenica mattina ore 8 in Piazza delle Corriere a Massa per riunirci in poche auto e procedere verso Stazzema.

 

Possono partecipare anche escursionisti che non saliranno in ferrata, che potranno salire con noi fino all’attacco e poi potranno dirigersi nell’Alto Matannna, sul Monte Matanna o sul Monte Nona, per ritrovarci tutti insieme all’ora di pranzo al rifugio Forte dei Marmi

Gli accompagnatori Pina Bigini, Daniele Lazzoni ,Gino Musetti, Alberti Francesco

 

 


ESCURSIONE DEL 17 E 24 FEBBRAIO 2019

11 - 02 - 2019

Anticipazioni Escursioni mese di febbraio,

in seguito verranno indicati orari e luogo del ritrovo, buona serata a tutti.

17 febbraio PRATOSPILLA O SIMILE – CIASPOLATA CON SEZIONE DI CARRARA

Da quest’ anno alcune delle nostre escursioni saranno realizzate insieme ai soci della Sezione di Carrara, questa è la prima di cinque che sono state programmate insieme. La località verrà decisa in base alle condizioni della neve.

Difficoltà: E - Dislivello: + 150, -150 -Ore di cammino: 4/5

24 febbraio  IL PRIMO SOLE AMEGLIA MONTEMARCELLO LERICI AMEGLIA 

Partenza dal paese di Ameglia e si sale fino a Cambia, si scende fino alla località La Serra con un panorama sul golfo di Lerici, San Terenzo, Porto Venere e Palmaria. Si scende fino a Lerici, poi si sale per il sentiero sopra Tellaro e Fiascherino. Arriviamo a Zanego e poi si ritorna ad Ameglia

Difficoltà: E -Dislivello: + 550, -550 - Ore di cammino: 5/6 


CALENDARIO ESCURSIONE 2019

10 - 01 - 2019

BUONASERA IN ATTESA DEL LIBRETTO 2019, TROVERETE IL CALENDARIO DELLE ESCURSIONE 2019 NEL  SITO SOTTO LA VOCE CALENDARIO.


MUSICA SULLE APUANE CONCERTI 11 AGOSTO 2018

09 - 08 - 2018

Concerto in occasione delle commemorazioni dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema

Gabriele Mirabassi, clarinetto
Enrico Bronzi, violoncello
Gioia Giusti, pianoforte

Musiche di Johannes Brahms e Robert Schumann

Alpi Apuane | Sant’Anna di Stazzema
sabato 11 agosto 2018 ore 18.00

ingresso libero

in collaborazione con CAI Pietrasanta e CAI Forte dei Marmi
in caso di maltempo Chiesa di Santa Maria Assunta di Stazzema, ore 17:00

 

ESCURSIONE PER SANT’ANNA DI STAZZEMA

Le sezioni CAI di Forte dei Marmi e Pietrasanta organizzano una gita da Capriglia a Sant’Anna di Stazzema.

Ritrovo alle ore 14:30 al parcheggio del Terminal bus a Pietrasanta oppure alle ore 14:45 presso il parcheggio alto di Capriglia dove si trova l’inizio del sentiero (vicino al parco giochi e alla casa di cura). Sentiero facile, zona molto panoramica con tratti all’ombra e altri al sole in egual misura. Consigliato almeno un litro d’acqua, una giacca a vento, scarponcini a collo alto da trekking, una luce frontale per il rientro.

L’iscrizione alla gita è obbligatoria e, per i non soci è obbligatoria anche l’assicurazione del costo di 8 euro.
Sia per l’iscrizione che per l’attivazione dell’assicurazione chiamare uno dei seguenti numeri:

Cristian Leonardi: 3480009811
Giovanni Guidi: 3338554951

Difficoltà: E
Dislivello: 250 m circa
Ore di cammino: 1.30 – 2.00

 

Come arrivare a Sant’Anna di Stazzema

IN MACCHINA

Per chi proviene da Milano, Torino, Emilia Romagna o comunque da nord (percorrendo l’autostrada A12 direzione Livorno) è preferibile uscire al casello Versilia.

Uscire al casello Versilia della A12 e seguire la direzione Pietrasanta – Capezzano Pianore (uscendo dal casello svoltare a sinistra); proseguire sulla c.d. “via di scorrimento” per circa tre km, imboccare il Viale Apua in direzione monti (alla rotonda con l’obelisco di Folon imboccare la terza uscita), percorrerlo fino alla SS1 Aurelia; arrivati allo stop al termine del Viale, a Pietrasanta, prendere la via provinciale Sarzanese in direzione Camaiore. Percorsi due Km. da Pietrasanta, si trova la rotonda per S.Anna – La Culla: imboccare la strada che porta verso monti (terza uscita).
Per giungere a Sant’Anna di Stazzema si percorre una strada di montagna lunga 10 Km, che sale dalla piana della Versilia lungo i paesi di Monteggiori e La Culla, fino ad entrare nel Parco Nazionale della Pace, all’interno del Parco Regionale delle Alpi Apuane.

VEDI MAPPA

—————————————–
Per chi proviene da sud o da Firenze (percorrendo l’autostrada A12 direzione Genova)
è preferibile uscire al casello Viareggio

VEDI MAPPA

—————————————–

ATTENZIONE

Fare attenzione alle segnalazioni che danno i GPS e i navigatori satellitari che possono indicare Sant’Anna di Stazzema come Stazzema;
in realtà quest’ultima località, seppure sia nel medesimo ed omonimo comune, è distante oltre 1 ora di macchina e non è collegata con Sant’Anna.
Eventualmente, inserire come destinazione Monteggiori : è uno dei paesi sulla strada per Sant’Anna; una volta raggiunto, proseguire per 


MERCATELLO - RONDINAIO 29 luglio 2017

19 - 07 - 2018

Risultati immagini per monte rondinaio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Sezione di Massa “Elso Biagi”

organizza per

domenica 29 luglio 2018

un’escursione dal seguente itinerari

29 luglio APPENNINO MERCATELLO – RONDINAIO

Lungo ma non difficile escursione circolare, con la salita del Monte Rondinaio, importante rilievo del lungo crinale che costituisce il gruppo montuoso Giovo – Rondinaio. Dopo aver raggiunto il Rifugio Casentini m. 1.240 si lasciano le faggete e si sale alla foce di Giovo, dove la strada ducale scende nel versante emiliano, un percorso da ultimo su cresta di blocchi scistosi, ci conduce alla cima del M. Rondinaio m. 1.970. Scesi in direzione del Lago Baccio, valicata una piccola insellatura, si continua la discesa fino al Lago Turchino, posto in bellissima posizione sotto i ripidi contrafforti del Rondinaio Lombardo.

Si risale poi brevemente alla Foce di Giovo e dopo una visita al rifugio Mercatello del CAI di Lucca, si rientra al punto di partenza.

 

Rifugio Casentini m. 1.240 – Foce di Giovo m. 1.670 – Monte Rondinaio  m. 1.970 – Lago Turchino  –  Rifugio Casentini

Tempo percorrenza  6 ore circa

Livello di difficoltà  E

Dislivello + e -  800 metri circa

Accompagnatori: Lazzoni, Musetti, Riccardi.

 

Partenza ore 6.30 da Largo Matteotti con mezzi propri e pranzo al sacco

 

Per i non soci è obbligatoria l’assicurazione da stipulare in Sezione entro il venerdì

 

 

sentiero 00


BIVACCO ARONTE 8 LUGLIO 2018

02 - 07 - 2018

Risultato immagine per bivacco aronte

 

 

 

La Sezione di Massa

organizza per l’8 luglio 2018

escursione  BIVACCO ARONTE

 

In occasione del concerto di  Musica sulle Apuane dell’8 luglio 2018, il CAI di Massa organizza un’escursione al Bivacco Aronte.

 

Il Bivacco Aronte (sede del concerto) si raggiungerà salendo per la via Vandelli, Passo Tambura, Vetta della Tambura, Passo della Focolaccia; la discesa verso Resceto sarà per sentiero 166. L’escursione sarà condotta dal nostro socio  Andrea Ribolini.

 

Ritrovo presso il  parcheggio del “POMERIO” Via Bassa Tambura a 30 mt. alla destra del semaforo ore 8.00. Trasferimento a Resceto con mezzi propri.

 

Attrezzatura: scarponi da trekking con suola scolpita (obbligatoria), abiti comodi ed adeguati alle condizioni meteo, acqua, cappellino, occhiali da sole.

 

Numero sentieri da percorrere:

  35 Resceto - Rifugio "Nello Conti" ai Campaniletti - Passo Tambura

148 Passo Tambura - Vetta Tambura - Passo della Focolaccia -

166 Passo Focolaccia - Resceto

 

Dislivello: 1400  m

 

Difficoltà EE e ben allenati

 

Tempi di percorrenza 

8 – 9 ore

 

Presenza acqua presso il Rifugio Nello Conti.

 

NO acqua lungo percorso, possibilità rifornimento al Rifugio "Nello Conti" ai Campaniletti e possibilità di fermarsi per un pranzo/merenda. Pranzo al sacco.

 

PER PRENOTAZIONI POTETE CONTATTATRE

 

Il Capo Gita         Andrea Ribolini 338 995 2268

 

Segretaria CAI     Gilda Rocca 328 211 2362

 

Per i non soci è obbligatoria l’assicurazione da stipulare in Sezione entro il venerdì.

 

 

Oltre all’escursione del CAI di Massa, anche la TAM del CAI di Pisa, organizza un’escursione, che trovate in allegato con partenza il sabato da Campocatino

Risultato immagine per bivacco aronte


24.06.2018 -TORSANA–GROPPI CAMPORAGHENA- LAGASTRELLO

18 - 06 - 2018

La Sezione di Massa organizza:
24 giugno 2018 programma escursione
Partenza ore 06,30 da Massa p.za Matteotti con mezzi propri

TORSANA – GROPPI DI CAMPORAGHENA - LAGASTRELLO

Percorso suggestivo lungo la catena dei Groppi.
Partenza dal piccolo paese di Torsana m. 900 si sale ripidamente nella costa del bosco di cerri abeti e faggi, attraversando un ponte su un piccolo orrido. La salita è sempre costante e deve prestare attenzione dopo aver lasciato il bosco di faggio, quando la tracce di sentiero è appoggiata nel crinale roccioso e ricoperto di paleo che conduce dopo aver superato alcune vallate, la Foce del Bufanaro m. 1800 circa. Ora si apre la vista per la valle di Succiso, dei Ghiaccioni e Pietra Tagliata, posta sulla spalla del M. Alto m. 1, 905 (la vetta più alta della catena dei monti della provincia di Massa Carrara). Giunti alla Foce dopo una piccola sosta, si devia per crinale aereo a sinistra direzione del M. Acuto fino a raggiungere la Sella del M. Acuto m.1700, da dove inizia la discesa nel versante Sud – Mare verso foce Torsana dove entriamo nuovamente nel bosco di Faggio fino a raggiungere una sterrata forestale che ci conduce ad un parcheggio m. 1.200, posto sotto il passo del Lagastrello dove troviamo le auto che in precedenza era state portate, per poi fare ritorno a Torsana.

Torsana m. 900 – Foce del Bufanaro m.1.800 – Sella M. Acuto m. 1.700 – M. Palera m.1.400 e arrivo strada sterrata sotto il passo del Lagastrello m.1.200 (ritorno a Torsana in auto)

Tempo percorrenza 7/8 ore circa - Pranzo al sacco
Livello di difficoltà EE 
Dislivello + 1.000 metri circa Dislivello – 600 circa
Accompagnatori: Pina Bigini, Daniele Lazzoni, Gino Musetti.

gli accompagnatori suggeriscono di essere presenti a questa escursione per allenamento della gita al Gran Sasso.

 

GRAN SASSO 6-7-8-9 LUGLIO 2018

07 - 05 - 2018

La sezione del CAI di Massa, nei giorni 6-7-8-9- luglio 2018 organizza una GITA AL GRAN SASSO

Risultati immagini per foto gran sasso rifugio degli abruzziduca degli abruzzi gs

 

 

 

 

Primo giorno:

Partenza da Massa alle ore 7 arrivo a Campo Imperatore, stimata alle ore 16.Sosta per pranzo al sacco .

Salita al rifugio Duca degli Abruzzi , per strada agevole, cammino 1 ora , dove pernotteremo per due sere con trattamento mezza pensione . Rifugio spartano , vista incantevole,  scarseggia acqua

 

Secondo giorno:  salita al Corno Grande per la via normale Tempo percorrenza 4 ore salita 3 ore discesa partendo dal Rifugio Duca degli Abruzzi

La via normale parte da Campo Imperatore (2130 m s.l.m.) ed arriva fino alla vetta occidentale del Corno Grande (2912 m s.l.m.), risalendo prima il brecciaio di sud-ovest e poi il vasto brecciaio del versante nord-ovest del Corno Grande. Il dislivello complessivo di salita è quindi di 782 m.

 Si tratta di una via escursionistica conosciuta da lungo tempo. Essa ripercorre la prima scalata ufficiale del Gran Sasso d’Italia compiuta per la prima volta il 19 agosto 1573 dal bolognese Francesco De Marchi, ingegnere di corte di Margherita d’Austria, che si trovava a L’Aquila, al seguito della sovrana, nel periodo in cui questa vi si era stabilita essendo stata nominata Governatrice della città dal fratello Filippo II

Il Corno Grande è la cima più alta del Gran Sasso, la sua cresta ha una forma a ferro di cavallo che include tre vette: la vetta Orientale (2.903 metri), la vetta Centrale (2.893 metri),  il Torrione Cambi (2.875 metri) e la vetta Occidentale (2.912 metri) che rappresenta il punto più alto del gruppo.

Difficoltà EE

 

Terzo  giorno : salita Pizzo  Intermesoli partendo dal Rifugio Duca degli Abruzzi tempo percorrenza 4 ore salita 3 ore discesa

Pizzo d’Intermesoli è un’aerea vetta posta tra il sottogruppo del Corno Grande a Est e il Monte Corvo a Ovest. La sua posizione è assolutamente straordinaria e la rende una delle vette più panoramiche dell’intero Gruppo del Gran sasso dalla quale, in giornate particolarmente limpide, è possibile vedere sia il Mar Adriatico sia il Mar Tirreno. Il percorso per raggiungere la vetta non è difficile, ma è lungo e presenta dei tratti ripidi e faticosi, la bellezza dei paesaggi ripagherà ampiamente ogni sforzo.

Difficoltà EE

Dislivello m. 1100

Pernottamento in dimora seicentesca con cena tipica . sistemazione in camere doppie al  residence il palazzo a Santo Stefano di Sessannio

 

Quarto giorno :   ANELLO DI CAMPO PERICOLI- Partenza di buon mattino

Breve itinerario che permette di girovagare in lungo ed in largo all'interno dell'anfiteatro di Campo Pericoli e di visitare il rifugio Garibaldi (2231 mt), il più antico del Gran Sasso, costruito nel lontano 1886.

Dal piazzale di Campo Imperatore (2130 mt), dove si parcheggia, si passa a sinistra dell'Osservatorio e si inizia a salire seguendo l'evidente sentiero. Dopo alcuni tornanti si devia a destra traversando i pendii di Monte Portella fino a raggiungere la Sella di Monte Aquila (2335 mt).

Dalla Sella si scende leggermente si tralascia il sentiero verso destra, che risale verso Monte Aquila-Sella di Corno Grande, si traversa per un breve tratto la conca di Campo Pericoli ed al primo bivio si devia a sinistra in discesa (tracce di sentiero, segni), fino a raggiungere il rifugio Garibaldi.

Si continua, seguendo il sentiero verso sud-ovest, prima in discesa e poi in salita attraversando la conca di Campo Pericoli fino a ricongiungersi con la mulattiera proveniente da Pietracamela. Tramite quest'ultima rapidamente si raggiunge lo storico Passo della Portella (2260 mt).

Superato il valico si continua in discesa verso il Passo del Lupo (2156 mt), si tralascia il sentiero che scende nel Vallone della Portella, e dopo aver traversato il versante sud di Monte Portella si raggiunge il piazzale di Campo Imperatore.

Difficoltà E durata itinerario ore 5

Alle ore 14 dopo spuntino,  inizio rientro , stimato arrivo a Massa alle ore 22,00.

 

Si viaggia su pulmini nove posti

 

Quota per i soci € 230,00 comprensiva di viaggio, pernottamento in rifugio due notti ed una notte in residence con trattamento di mezza pensione per i tre giorni. Non sono comprese le bibite ed i pranzi di mezzogiorno

 

Accompagnatori: Bigini Pina, Musetti Gino

 

 

Iscrizione obbligatoria in segreteria il martedì e giovedì dalle 18,30 alle 19,30

 


LINEA GOTICA 19 - 20 MAGGIO 2018

07 - 05 - 2018

L'immagine può contenere: pianta, albero, cielo, erba, abitazione, fiore, spazio all'aperto e naturaL'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto

La Sezione di Massa organizza per

19 maggio LINEA GOTICA VIETINA – RIFUGIO PULITI

20 maggio RIFUGIO PULITI – RIFUGIO NELLO CONTI - RESCETO

 

Primo giorno.

Partenza da Vietina per sentiero che conduce al Folgorito, salita verso la vetta e ritorno al Cippo presso la foce Col di Melo, seguendo il sentiero di cresta sulle pendici e le strade sterrate del Monte Carchio si arriva al passo della Cardella, dove è posta una lapide in memoria dei Partigiani uccisi dai Nazifascisti. Seguendo il crinale si arriva al passo della Focoraccia, poi sempre sul sentiero 33 al passo del Pitone.

Su breve tratto di sentiero esposto si arriva al passo della Greppia e per Canalone fino al passo degli Uncini.

Da qui in discesa verso le Gobbie su segnavia 33/41 poi seguendo il sentiero  33 si arriva al rifugio Puliti in località Arni dove è prevista cena e pernottamento.

Secondo giorno.

Partenza da rifugio Puliti per sentiero 155 fino allo Schienale dell’Asino poi sentiero 150 fino al passo Sella, in alternativa si può raggiungere il passo Sella dalla strada di arroccamento delle cave. Dal passo Sella in discesa  sul sentiero 31 da qui in discesa con segnavia 31 fino ad Arnetola dove si incrocia la via Vandelli con segnavia  35 seguendo  la quale si arriva al passo Tambura, dove troveremo tracce di fortificazioni e trincee della Linea Gotica per arrivare alla finestra Vandelli e da qui al rifugio Nello Conti.  Dopo meritato riposo e appropriata alimentazione si riprende la discesa della Via Vandelli  per il paese di Resceto.

Per il trasferimento che è previsto con i propri mezzi sarà necessario coordinare il ritorno a Vietina degli autisti per tornare a Resceto a recuperare gli escursionisti partecipanti.

Tempi di percorrenza

1 giorno 6-7 ore  dislivello  1100 mt – pranzo al  sacco

2 giorno 6-7 ore dislivello   1100 mt

Percorso adatto a partecipanti esperti e ben allenati.

Accompagnatori: Manfredi, Riccardi, Quadrelli, Mazzei


MONTE BRUGIANA 15 APRILE 2018

09 - 04 - 2018

La Sezione di Massa organizza per

domenica 15 aprile  2018

l’escursione sul MONTE BRUGIANA

 

L’escursione è un ulteriore opportunità per comprendere meglio come  l’azione distruttiva delle cave sta sconvolgendo l’ambiente delle “ALPI APUANE”.

 

Partenza dall’inizio della strada sterrata per Bergiola Foscalina, che si raggiunge superando con facilità un dislivello di 100 mt. Circa.

Su tracce di sentiero sopra l’abitato, prive si segnavia CAi, si raggiunge la strada di arroccamento della  cava Conbratta  (segnavia  151) che conduce verso la Rocchetta poi seguendo il crinale si raggiunge quota mt. 974 una delle due cime del Monte Brugiana. Da qui si raggiunge sempre sul sentiero 151 la vetta con la croce, dalla quale si può apprezzare uno straordinario panorama sulle Apuane e sul Mare, nonché sui bacini marmiferi di Carrara, il tutto per comprendere meglio le ragioni della necessaria difesa delle apuane.

Dalla “Croce” dopo una pausa seguendo il sentiero 152 sul versante mare si raggiunge la strada sterrata, percorsa la quale per un breve tratto si prosegue sul crinale sino al “Sacrario  -  Monumento ai caduti della Resistenza.”  Da qui sempre sul bosco di castagne si arriva al Centro Trekking per una meritata sosta e un buon caffè.

Poi si riprendono le tracce antiche e i sentieri che ci riportano al punto di partenza, “strada sterrata per Bergiola Foscalina”

 

Ritrovo ore 8:00 Largo Matteotti

Pranzo al sacco

Trasferimento con mezzi propri.

Dislivello circa 600 mt.

Percorrenza  5-6 ore

Adatto a escursionisti ben allenati

Difficolta E e per breve tratto  EE.

Accompagnatori: Lazzini,  Riccardi, Quadrelli, Mazzei.

 


ESCURSIONE DEL 4 MARZO POSDATATA A DATA DA DEFINIRE

28 - 02 - 2018

ESCURSIONE DEL  4 MARZO POSDATATA A DATA DA DEFINIRE

 

Si comunica che a causa delle previsioni meteo avverse  l’escursione prevista per domenica 4 marzo verrà ripetuta in data da definire.


AVVISO BIVACCO - RIFUGIO NELLO CONTI

26 - 02 - 2018

 

L'immagine può contenere: montagna, natura e spazio all'aperto

 

AVVISO BIVACCO VICINO RIFUGIO "NELLO CONTI"

Uso bivacco al rifugio Nello Conti.
Si chiede a tutti gli escursionisti di fare attenzione a non lasciare aperta la porta e la finestra del bivacco invernale, stamani era pieno di neve.

Durante la salita in invernale della Via Vandelli è necessario prestare attenzione, è solo per escursionisti esperti e muniti di piccozza e ramponi. Alcuni tratti in queste particolari condizioni meteo sono esposti a traversi essendo il sentiero completamente coperto.

L'immagine può contenere: cielo, neve, montagna, albero, spazio all'aperto e natura


PRESENTAZIONE CORSO BASE DI ESCURSIONISMO - 2 marzo 2018

19 - 02 - 2018

L'immagine può contenere: una o più persone e sMS


PULIZIA SENTIERI 25 FEBBRAIO 2018

19 - 02 - 2018

 

La Sezione di Massa

organizza per domenica 25 febbraio 2018

La seconda  Giornata della Pulizia dei Sentieri

SENTIERO CANEVARA-CASTAGNETOLA

 

 

 

Ritrovo presso la Sede Sociale di via della Posta 8 a Canevara alle ore 8,30.

 

Sono previste 2 squadre, una che partirà da Canevara e l’altra da Castagnetola.

 

Dopo aver organizzato le squadre, e consegnato gli attrezzi da lavoro, ci avvieremo a pulire il sentiero che partendo dalla sponda destra del Fiume Frigido collega i paesi di Canevara e Castagnetola.

 

I Soci sono invitati a partecipare numerosi a questa importante ed educativa iniziativa.

 

 

 

 

Pranzo al sacco   -   Mezzi propri

Livello di difficoltà   “T”

Accompagnatori Sauro Quadrelli

 

 


ANELLO LEVANTO MONTARETTO SALTO DELLA LEPRE BONASSOLA LEVANT

18 - 01 - 2018

Risultati immagini per foto levanto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Sezione di Massa “Elso Biagi”

organizza per

domenica 28 gennaio 2018

un’escursione dal seguente itinerario

 

LEVANTO, MONTARETTO, SALTO DELLA LEPRE, BONASSOLA, LEVANTO

 

Dal lungomare di Levanto si segue, in direzione Genova, il sentiero Verde-Azzurro che sale fino alla case di Scernio (182 m). Superata la strada provinciale si imbocca uno stradello conosciuto come “Via Romana” che aggira l’abitato di Bonassola fino a raggiungere le case di Costella (175 m) e la chiesa di San Giorgio con un bellissimo sagrato che si affaccia sul mare. Si continua in moderata salita lungo un torrente dove sono presenti vari mulini fino ad arrivare alla frazione di Mortaretto (297 m). Dopo la visita al paese, con le case strette lungo l’unica strada, si inizia a scendere verso la località di Salice (202 m) da dove si raggiunge prima la sella di Carpeneggio e poi il Salto della Lepre, un promontorio di roccia nuda a picco sul mare con uno splendido panorama che spazia da punta Mesco al monte di Portofino.

Dopo la sosta si riprende il cammino verso Bonassola e la sua bella spiaggia da dove, percorrendo le gallerie della vecchia linea ferroviaria trasformata in percorso ciclo pedonale, si torna a Levanto.

 

Difficoltà: E

Dislivello: + 400, -400

Ore di cammino: 5

Partenza ore 7.45 da Largo Matteotti (Piazza delle Corriere)

Accompagnatori: Manfredi, Quadrelli, Riccardi, MazzeiImmagine correlata

 

Risultati immagini per montella cinque terre

Risultati immagini per foto levanto


ESCURSIONE TRAMONTI LIGURI 19-11-2017

15 - 11 - 2017

 

Risultati immagini per schiara la spezia

Risultati immagini per campiglia la spezia

Risultati immagini per campiglia la speziaRisultati immagini per schiara la spezia

Risultati immagini per schiara la spezia

La Sezione di Massa

organizza per domenica 19 novembre 2017 escursione

TRAMONTI LIGURI

PORTOVENERE – CAMPIGLIA

 

Ritrovo parcheggio Carrefour lato monte servizio benzina ore 07,30

 

Con mezzi propri si raggiunge la località Portovenere da dove si inizia a salire il sentiero AVG di fronte alla porta del’anno 1113. La salita inizialmente ripida è posta alla destra del Castello. Si raggiunge la cava di Canese del marmo Portoro e in meno di un’ora si raggiunge la località Muzzerone  dove sono presenti le pareti verticali a strapiombo sul mare che sono utilizzate come palestre di roccia. Si entra nel sentiero 1A - AVG  aggirando il M. Castellana a destra con punti panoramici sul Golfo della Spezia, il promontorio di Monte Marcello e Le Alpi Apuane nelle sfondo. Si passa accanto alle cave abbandonate  di marmo per poi salire verso sinistra arrivando al rifugio Forestale e proseguire fino ad arrivare alla strada asfaltata che ci porta a Campiglia, piccolo borgo Medioevale disposto a semicerchio.  Dalla piazza del paese, vicino alla Locanda i Tramonti oltre ad una vista panoramica suggestiva verso mare, imboccando il sentiero 4b, scendendo per un centinaio di metri, possiamo osservare terrazzamenti con vigneti e coltivazioni di zafferano fino a raggiungere una piccola chiesa.

Ritornati a Campiglia, dopo aver affiancato la Chiesa di Santa Caterina, seguendo il segnale dalla AVG si inizia a scendere e si raggiunge un vecchio mulino a vento risalente al secolo XVII, che serviva per macinare le castagne. Si prosegue avanti attraversando una pineta per poi deviare a sinistra fino a raggiungere il sentiero 1 – AVG dove, procedendo nel crinale del M. Castellana ricco di affioramenti rocciosi, fino ad arrivare al Rifugio Muzzerone con un bel panorama su Portovenere. Deviando a sinistra, si raggiunge il grande parcheggio in alto sopra Portovenere dove in precedenza erano state portate le auto.

 

Tempo percorrenza  5 / 6 ore circa.

Dislivello + e - 700 metri circa 

Pranzo al sacco   -   Mezzi propri

Livello di difficoltà   E

Accompagnatori Alberti – Bigini – Lazzoni – Musetti  

 

Iscrizione obbligatoria segreteria martedì ed venerdì dalle ore 18,30 alle ore 19,30


www.andrearocca.it